PomiglianoToday

Pomigliano: i rifugiati restano grazie allo stipendio dell'amministrazione comunale

Presenti all'incontro dell'Unità di crisi, l'assessore alle politiche sociali, la dott.ssa Leonilde Colombrino, vicedirettore caritas Raffaele Cerciello, volontarie Rosa Panico, Melania Palladino e Francesca De Falco

Ieri mattina si è monitorato l'esodo dei rifugiati presenti presso l'Hotel Valleverde di Pomigliano d'Arco, convenendo con l'Amministrazione comunale e con la Caritas diocesana di dare la possibilità ai ragazzi di trovare per loro una sistemazione più opportuna.

Quest'organizzazione è stata definita dal lavoro sinergico dell'Amministrazione comunale, la caritas e i volontari. L'amministrazione comunale si fa carico economico del pernottamento temporaneo con gli stipendi del sindaco, assessori  e consiglieri comunali di maggioranza.

La caritas diocesana con tutte le comunità parrocchiali e ai volontari provvederanno ai pasti presso il Centro San Paolino Caritas diocesana con orari dalle 12.30- 13.00, 19.30-20.00.

Presenti all'incontro dell'Unità di crisi, l'assessore alle politiche sociali, la dott.ssa Leonilde Colombrino, vicedirettore caritas Raffaele Cerciello, volontarie Rosa Panico, Melania Palladino e Francesca De Falco.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento