PomiglianoToday

Giornata della Memoria: le iniziative di Brusciano

L'appuntamento è alla 18.00 presso il centro Maben per ricordare le vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti

Oggi, domenica 27 gennaio 2013, anche Brusciano ricorda le vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

Quest’anno la Giornata della Memoria, con la Casa di Pat, è stata dedicata ai bambini con un incontro presso il centro Maben, in via San Francesco n. 1, dalle ore 10.00 alle 13.00 in collaborazione con la Scuola Dante Alighieri di Brusciano, dirigente Luigi Gesuele, i cui scolari hanno trattato il tema del “Rispetto degli Altri” con componimenti, poesie, disegni e varie espressioni artistiche.

Nel pomeriggio, invece, dalle ore 18.00 in poi, ci saranno letture e riflessioni a più voci e mostra di materiale visivo. Ospite, con una relazione sul suo recente viaggio ad Auschwitz-Birkenau, patrimonio dell'umanità dell'Unesco, il sociologo Antonio Castaldo il quale ha dichiarato di “voler condividere emozioni e riflessioni alla luce di una esperienza formativa maturata grazie alla partecipazione al peculiare progetto educativo promosso dall’Associazione Populorum  Progressio di San Vitaliano, guidata dal suo lungimirante e sensibile Presidente, Giovanni Malesci. Intendo dunque rinnovare il mio contributo, così come ogni anno, nella Giornata della Memoria, che con il passare del tempo si fa per noi più urgente considerata l’affievolirsi dei testimoni diretti, i sopravvissuti della generazione che ha patito la tragedia e l’orrore della Shoah. Ringrazio la Presidente Chiara Sena e l’Associazione La Casa di Pat per avermi invitato ancora una volta alla dovuta commemorazione”.

All’iniziativa partecipa il mondo dell’associazionismo culturale, civile e religioso fra cui la “Pro Loco Brusciano” con il Presidente Sebastiano Piccolo, la stessa associazione che in passato ha prodotto vari momenti di incontro per la “Pace nel Mondo” con i rappresentanti della Comunità Ebraica di Napoli ed esponenti di altre religioni per la crescita del rispetto delle diversità e di una coscienza universale nella serena convivenza di popoli e culture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento