PomiglianoToday

Brusciano: “Oltre un Raggio di Sole”, il progetto della Casa di Pat

Martedì 13 novembre alle ore 17.00 presso la propria sede in Via San Francesco, l'associazione presenterà il suo nuovo percorso sociale

L’Associazione “La Casa di Pat” , martedì 13 novembre alle ore 17.00 presso la propria sede in Via San Francesco a Brusciano, presenterà “Oltre un Raggio di Sole”, il progetto di tutoraggio familiare nato grazie a “Il Mosaico della Solidarietà”, Bando di Idee 2011, CSV Centro di Servizio  per il Volontariato di Napoli.
 
All’appuntamento interverranno: Domenica Chiara Sena, presidente dell’Associazione “La Cas di Pat”; dott. Rodolfo Matto, del CSV di Napoli; dott.ssa Maria Elena Bencivenga, psicologa della  “Casa di Pat”; dott.ssa Clementina Di Monda, assistente sociale del Comune  di Castello di Cisterna; dott.ssa Antonella Maccaro, assistente sociale del Comune di Brusciano; dott. Antonio Castaldo, sociologo; dott. Francesco Spera, clown-terapeuta dell’Associazione “Il Pozzo dei desideri napoletano”.Per l’organizzazione di questa iniziativa ha collaborato l’Associazione “Hormé”.  
 
La progettazione dell’andare “oltre”, lungo il delicato cammino del tutoraggio familiare, è possibile oggi grazie al positivo svolgimento di positivi precedenti interventi sociali promossi dal Terzo Settore anche a Brusciano. Il “Progetto di Tutoraggio Familiare-Un Raggio di Sole” esordì  nel mese di aprile del 2010 grazie alla sinergica azione dei  Comuni di Brusciano e Castello di Cisterna in partenariato e dell’associazione “La Casa di Pat”.
 
Seguirono incontri di testimonianza e di presentazione dei momenti salienti della prima fase del progetto. Poi, dopo la pausa estiva,  dirigenti, operatori, bambini, famiglie e rappresentanti istituzionali, si ritrovarono, a settembre 2010, presso la Scuola “Dante Alighieri” di Brusciano, dirigente il prof. Luigi Gesuele, per segnare la ripartenza dell’intervento di tutoraggio familiare come programmato: tre pomeriggi settimanali presso la “Dante Alighieri” di Brusciano destinati ai ragazzi, circa 30,  ed un’azione rivolta ad una platea di 20 famiglie disagiate.
 
Ogni 15 giorni si riuniva l’equipe professionale composta dai rappresentanti delle associazioni e dei Servizi sociali comunali. Il tutto con il supporto e lo scambio dell’ASL Marigliano-Pontecitra, ed assidui contatti con la dottoressa Grazia Matrisciano del Settore Materno Infantile. Il progetto era finanziato dal Fondo di Perequazione Sociale della Regione Campania. Il bilancio positivo di quella esperienza è ora la dote messa a disposizione per un reinvestimento in un nuovo progetto di tutoraggio familiare
 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento