PomiglianoToday

Brusciano: prevenzione gratuita per il tumore della mammella

L'Associazione LILT ha messo in atto una vera e propria campagna chiamata "Seno Sano" che ha l'obiettivo di informare e tutelare la cittadinaza riguardo il cancro

Iniziativa "Seno Sano": i medici

Sabato 19 gennaio a Brusciano la LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, di Napoli, con il proprio delegato di zona, dott. Vincenzo Cerciello, ha effettuato visite specialistiche gratuite per la prevenzione del tumore alla mammella. Con lo slogan “Seno Sano” nell’ambito della prevenzione del tumore alla mammella è stato attivato presso l’accogliente struttura di riabilitazione Fisio Center, in via Cucca, il setting diagnostico con il dott. Roberto Mabilia, oncoloco della LILT, per la visita senologica ed il dott. Roberto D’Angelo, radiologo dell’Istituto Pascale di Napoli per la successiva indagine ecografica.

Sono state circa 50 le donne sottoposte a visite e tante sono già le prenotazioni per una prossima seduta. La soddisfazione finale è stata generale e condivisa fra la numerosa utenza, i promotori della LILT e l’ospitante Fisio Center con i terapisti della riabilitazione Giovanni Marinelli e Felice Castaldo, quest’ultimo già impegnato anche come Consigliere comunale a Brusciano.

"Queste sono iniziative che mirano all’educazione sanitaria dei cittadini- ha dichiarato il dott. D’Angelo- Nello specifico trattando della prevenzione del tumore alla mammella le donne che sono state sottoposte a visita, acquisite le utili informazioni,  potranno a loro volta attivarsi nel trasmettere in famiglia le buone pratiche ed i giusti comportamenti per una vita più sana e lunga possibile grazie alla cultura della prevenzione sanitaria”. 

 " É importante modificare le cattive abitudini che riguardano l’alimentazione, il fumo, l’esposizione al sole per il melanoma- ha affermato il dott. Roberto Mabilia- Allo stesso modo occorre incrementare la prevenzione secondaria che riguarda diagnosi precoce. Con questi eventi certamente si promuove l’educazione sanitaria sul territorio ma al contempo si è da stimolo alla sanità pubblica ad incrementare gli screening di prevenzione nella nostra regione”.

 “Sto collaborando con piacere a queste iniziative promosse dal dott. Enzo Cerciello della LILT che oltre ad essere momento educativo son anche una occasione per accedere gratuitamente ad un servizio altamente specializzato. Ed in questo tempo di generale crisi economica e scarsità o assenza di reddito queste occasioni assicurano delle visite mediche che altrimenti non proprio verrebbero fatte. Io mi sento onorato e gratificato per questa attività di volontariato a favore della Comunità di Brusciano che in questi anni sta beneficiando delle numerose  iniziative della LILT - ha invece dichiarato il giovane avvocato Antonio Parrella.

 “Ringrazio innanzitutto il presidente della LILT prof. Adolfo D’Errico Gallipoli e rivolgo un grato saluto ai cari amici, i dottori Roberto Mabilia e Roberto D’Angelo, presenti per l’ennesima volta nel nostro paesee dedicando una parte del loro tempo per veicolare il concetto di prevenzione sanitaria mettendo a servizio della Comunità locale esperienza professionale e dote umana con impegno gratuito e disinteressato- ha infine concluso il delegato LILT, dott. Vincenzo Cerciello dell'Istituto Nazionale dei Tumori “Fondazione Pascale” di Napoli- La fiduciosa e numerosa risposta della cittadinanza ci motiva ancora di più come LILT a proseguire iniziative di questo tipo a Brusciano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento