PomiglianoToday

Castello di Cisterna, imprenditore denuncia i suoi estorsori ai carabinieri

L'uomo aveva appena vinto una gara d'appalto al Comune. Minacciato da due affiliati al clan Ianuale, ha deciso di raccontare tutto ai militari dell'arma. Arrestati i malviventi

I Carabinieri di Castello di Cisterna

Il titolare di una ditta vincitrice di una gara d'appalto del Comune di Castello di Cisterna era da tempo vittima di richieste estorsive da parte di due affiliati al clan camorristico 'Ianuale'.  Non essendo più in grado di sopportare continue minacce, denuncia tutto ai carabinieri e fa arrestare i due estorsori.

A finire in manette R.R e D.I, già noti alle forze dell'ordine e affiliati ai Ianuale, sodalizio criminalmente legato al clan Sarno di Ponticelli ed egemone nella zona di Castello di Cisterna, Brusciano e Mariglianella. Un clan capeggiato da Vincenzo Ianuale, detto 'o' squadroné, attualmente detenuto in regime di 41 bis.

I due sono stati bloccati su via Selva, nei pressi del cimitero, dopo aver preso 500 euro in denaro contante. Ma all'ultimo appuntamento il titolare della ditta aveva mandato i carabinieri che hanno bloccato i due malviventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento