Pomigliano Today

Emergenza rifiuti, ci risiamo: "Uno spettro si aggira per la Campania"

Parole del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5s), che ha postato sul proprio profilo facebook una foto scattata a Pomigliano: la situazione nella cittadina è particolarmente critica

Cumuli, foto L. Di Maio

"C'è un fantasma che si aggira in Campania: lo spettro dei rifiuti". Lo scrive sul suo profilo facebook Luigi Di Maio, uno degli esponenti del Movimento 5 Stelle più in vista - nonché vicepresidente della Camera dei Deputati - che pubblica contestualmente una foto inequivocabile di come la situazione della raccolta stia sfuggendo di mano.

"Sono passati anni da quando i cumuli arrivavano al terzo piano - prosegue Di Maio - Ma ogni tanto torno a casa e vedo in pieno giorno montagne di rifiuti per strada. A Napoli, in provincia e nella mia città, Pomigliano d'Arco. Questa volta è capitato proprio nel mio Comune, dove c'è una partecipata (Enam, ndR) che i partiti degli ultimi dieci anni hanno ridotto a pezzi. Nonostante i disservizi, i miei concittadini pagano una tassa dei rifiuti sempre più alta, per ripianare i bilanci della società".

Esponenti del Movimento 5 Stelle locale e lo stesso Di Maio hanno scritto una lettera indirizzata a cittadini di Pomigliano e dipendenti Enam, a rischio licenziamento. L'invito per questi ultimi è a "riprendere il servizio di raccolta, perché le negligenze e gli errori dell’amministrazione non ricadano sui cittadini già vessati da una tassa sui rifiuti spropositata".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Travolto mentre attraversa la strada: muore sul colpo

    • Cronaca

      Esplosione ad Ercolano, forse una fuga di gas: anziana ferita

    • Cronaca

      Spara a un 26enne per una storia di gelosia, poi fugge: ora è in carcere

    • Incidenti stradali

      Tragico incidente sull'Autostrada del sole: muore camionista napoletano

    I più letti della settimana

        Torna su
        NapoliToday è in caricamento