PomiglianoToday

Mariglianella: pellegrinaggio al santuario della Madonna dell'Arco

L'appuntamento è per lunedì 1 aprile presso la sede di Via Materdomini n.78

Opera dei Fujenti di Mariglianella 1968

Lunedì in Albis sta arrivando e l’Associazione della Madonna dell’Arco di Mariglianella si prepara al tradizionale pellegrinaggio al Santuario della Madonna dell’Arco, nel giorno di Pasquetta.

Da Mariglianella sono circa settanta anni, su iniziativa fondativa di Domenico Guarino, Vincenzo Riccio e Raffaele Caliendo,  che si partecipa unitariamente al rito dei fujenti. Un gruppo di fedeli composto dai vari gruppi che dai paesi e dalle frazioni va, in questo giorno, verso la fonte della potente religiosità popolare in devozione della Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia.


L’appuntamento è, per chi volesse partecipare,  alle ore 6.00 di lunedì 1° aprile presso la sede di Via Materdomini n.78 per procedere verso Piazza Vittorio Veneto, dove verrà celebrata la Messa di Ringraziamento e poi verso il Santuario della Madonna dell’Arco di Sant’Anastasia, lanciando il saluto dell’arrivederci nel transito presso la Madonna della Sanità con le Suore Domenicane. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

Torna su
NapoliToday è in caricamento