PomiglianoToday

Officine fuorilegge sequestrate: denunciati i proprietari

Si tratta di due esercizi di Pomigliano d'Arco, che non rispettavano le norme a tutela dell'ambiente. I locali, inoltre sprovvisti di licenze sanitarie, stoccavano rifiuti speciali e pericolosi

Carabinieri

A Pomigliano d'Arco i carabinieri hanno controllato alcune officine. In due distinti casi hanno denunciato due persone per violazione alle leggi a tutela dell’ambiente: si tratta di un 35enne di Somma Vesuviana e di un 42enne proprio di Pomigliano.

Nelle officine dei due, rispettivamente su via Trieste e su via San Pietro Traversa Raia, smaltivano acque nere e reflue direttamente nelle fogne, senza passare per vasche di decantazione.

Inoltre in entrambe erano presenti rifiuti spaciali e pericolosi come batterie esauste, pezzi di motore, oli esausti e parti meccaniche, ed i locali erano sprovvisti di licenza sanitaria. Entrambi i locali sono stati sequestrati.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bomba alla pizzeria Sorbillo: "Evitata una tragedia". Salvini venerdì a Napoli

  • Incidenti stradali

    Investito sulla Circumvallazione: morto sul colpo

  • Cronaca

    Sedici anni dopo si fa luce sull'omicidio di Salvatore Ostetrico: due arresti

  • Incidenti stradali

    Dramma della strada, Michele Coppeto muore a soli 20 anni

I più letti della settimana

  • Terremoto nella notte tra Napoli e Pozzuoli

  • Bomba contro la pizzeria di Gino Sorbillo, Sorrentino: "Bisogna mobilitarsi"

  • Bambino di quattro anni muore soffocato dalle costruzioni

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 14 al 18 gennaio

  • Esplosione devasta la pizzeria Sorbillo, Gino: "Prima l'incendio, ora le bombe"

  • Sabato di sangue sul lungomare, ucciso un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento