Pomigliano Today

Officine fuorilegge sequestrate: denunciati i proprietari

Si tratta di due esercizi di Pomigliano d'Arco, che non rispettavano le norme a tutela dell'ambiente. I locali, inoltre sprovvisti di licenze sanitarie, stoccavano rifiuti speciali e pericolosi

Carabinieri

A Pomigliano d'Arco i carabinieri hanno controllato alcune officine. In due distinti casi hanno denunciato due persone per violazione alle leggi a tutela dell’ambiente: si tratta di un 35enne di Somma Vesuviana e di un 42enne proprio di Pomigliano.

Nelle officine dei due, rispettivamente su via Trieste e su via San Pietro Traversa Raia, smaltivano acque nere e reflue direttamente nelle fogne, senza passare per vasche di decantazione.

Inoltre in entrambe erano presenti rifiuti spaciali e pericolosi come batterie esauste, pezzi di motore, oli esausti e parti meccaniche, ed i locali erano sprovvisti di licenza sanitaria. Entrambi i locali sono stati sequestrati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Uccisero un imprenditore 25 anni fa: arrestati esponenti del clan dei casalesi

    • Cronaca

      "Lettera ai camorristi che stanno pensando alla vendetta"

    • Cronaca

      Centro antico, area pedonale fino al 30 giugno 2018: il nuovo dispositivo di traffico

    • Cronaca

      Estate senz'acqua: l'allarme per 16 comuni del Napoletano

    I più letti della settimana

        Torna su
        NapoliToday è in caricamento