PomiglianoToday

Officine fuorilegge sequestrate: denunciati i proprietari

Si tratta di due esercizi di Pomigliano d'Arco, che non rispettavano le norme a tutela dell'ambiente. I locali, inoltre sprovvisti di licenze sanitarie, stoccavano rifiuti speciali e pericolosi

Carabinieri

A Pomigliano d'Arco i carabinieri hanno controllato alcune officine. In due distinti casi hanno denunciato due persone per violazione alle leggi a tutela dell’ambiente: si tratta di un 35enne di Somma Vesuviana e di un 42enne proprio di Pomigliano.

Nelle officine dei due, rispettivamente su via Trieste e su via San Pietro Traversa Raia, smaltivano acque nere e reflue direttamente nelle fogne, senza passare per vasche di decantazione.

Inoltre in entrambe erano presenti rifiuti spaciali e pericolosi come batterie esauste, pezzi di motore, oli esausti e parti meccaniche, ed i locali erano sprovvisti di licenza sanitaria. Entrambi i locali sono stati sequestrati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Renzi in città: “Si riparte dalla disarmante bellezza di Napoli”

  • Politica

    Di Maio sull'inchiesta Sma: “Sono gli assassini politici della mia gente”

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi, i familiari: “La polizia messicana nega” | INTERVISTA

  • Cronaca

    Sgominata la banda delle truffe agli anziani: colpi da mezzo milioni di euro

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 19 al 23 febbraio 2018

  • Caterina Balivo scatenata al concerto di Jovanotti: “Caro Lorenzo...”

  • Dolori cervicali, quali sono i rimedi: i consigli dell’esperto

  • Napoli-Lipsia, come vedere la partita

  • Torre del Greco, sequestrati 41 milioni di euro di soldi falsi

  • Tempesta di neve sul Vesuvio: auto e turisti bloccati | VIDEO

Torna su
NapoliToday è in caricamento